Paesaggi e figure della frontiera tra Messico e Stati Uniti. Un itinerario tra cinema e letteratura

Stefano Tedeschi (Università 'La Sapienza' di Roma)

Abstract

Paesaggi e figure della frontiera tra Messico e Stati Uniti. Un itinerario tra cinema e letteratura

Negli ultimi decenni del ventesimo secolo si è venuto a creare un immaginario del tutto peculiare intorno alla Frontiera Nord del Messico, da sempre all’origine di forti motivi simbolici. Un immaginario legato alla sempre più numerosa emigrazione verso gli Stati Uniti, al narcotraffico e alle sue conseguenze, alla costruzione di strumenti di separazione sempre più sofisticati e violenti. Si analizzerà la costruzione di tale immaginario in un corpus costituito da cinque film e da altrettanti testi narrativi (racconti e romanzi) che costituiscono un inscindibile nucleo di produzione di elementi simbolici.

Landscapes and Representations of the Frontier between Mexico and the United States. An Itinerary between Literature and Cinema

In the last decades of the twentieth century a strong imaginary has been created around North Border of Mexico, an imaginary linked to the growing number of migrants from Mexico to United States, to the drug traffic and its consequences, to the building of instruments of separation increasingly sophisticated and violent. The article presents an overview of the construction of such imagery on both sides of the border.

DOI: 10.1400/230487

Keywords

Cinema e letteratura; frontiera; Messico; migrazione; Chicanos