Identità e tradizione nei racconti delle donne aborigene: La trama magica di Murgah Muggui

Antonella Riem Natale (Università di Udine)

Abstract

Identità e tradizione nei racconti delle donne aborigene: La trama magica di "Murgah Muggui"

Questo intervento si inserisce nel lavoro del gruppo di ricerca da me coordinato (Partnership Studies Group), attivo dal 1998 all’Università di Udine. La nostra ricerca si focalizza su di un approccio cooperativo di partnership come modalità alternative al paradigma culturale di dominio imperante nel mondo globalizzato. In particolare, viene studiata la storia di una vecchia strega che fu tramutata in ragno – Murgah Muggui –, una storia ancestrale delle donne aborigene, così come trascritta da Katie Langloh Parker, per analizzare i rapporti simbolici e le consonanze archetipiche con storie e miti analoghi di altre tradizioni. Da un punto di vista archetipico e spirituale, Murgah Muggui è l’iniziatrice, la vecchia strega in una delle sue molte manifestazioni fisiche – il ragno a otto zampe – che incarna le infinite possibilità di trans-mutazione del potere femminile e della terra, in tutti i suoi cicli.

Identity and Tradition in the Tales of Aboriginal Women: the Magic Plot of "Murgah Muggui"

This essay studies an Aboriginal story from the point of view of the Partnership Studies Group (http://all.uniud.it/?page_id=195). An old witch is transformed into a spider: from an archetypal and spiritual point of view, she thus becomes the initiatress into the feminine principles and embodies the infinite powers of transformation of the Mother Earth in all Her cycles.

DOI: 10.1400/204649

Keywords

Identità; partnership; iniziazione femminile