Barbari in frac. Il codice vestimentario nei teorici dell’immigrazione in Argentina

Amanda Salvioni (Università di Macerata)

Abstract

Barbari in frac. Il codice vestimentario nei teorici dell’immigrazione in Argentina

L’importanza del codice vestimentario nei dibattiti a stampa del periodo di organizzazione nazionale argentina, fra gli anni Trenta e Cinquanta del XIX secolo, è emerso con chiarezza negli studi latinoamericani degli ultimi anni. In questo saggio s’intende mettere in relazione quel preciso fenomeno con la fase immediatamente successiva della storia argentina, dominata dall’alluvione immigratoria. Il legame tra la codificazione dell’abbigliamento e la teoria politica dell’immigrazione come strumento di democratizzazione e progresso è dimostrato dal fatto che i due grandi teorici dell’immigrazione in Argentina, Juan Bautista Alberdi e Domingo F. Sarmiento, sono anche gli autori che maggiormente si sono soffermati sul linguaggio della moda. L’ipotesi da dimostrare è che proprio attraverso quest’ultimo i due autori abbiano contribuito ad elaborare categorie dell’alterità che rendessero pensabile, cioè possibile, un progetto di inclusione delle masse immigrate.

Barbarians in Tails

This paper aims to relate the dress code with the phenomenon of immigration in Argentina in the XIX century. In fact, the two great theorists of immigration in Argentina, Juan Bautista Alberdi and Domingo F. Sarmiento, are also the authors who have mostly focused on the language of fashion.

DOI: 10.1400/220364

Keywords

Teoria della moda; immigrazione; Argentina; secolo XIX