Dopo il ’76. Due schede di poesia friulana

Sergio Vatteroni (Università di Udine)

Abstract

Dopo il ’76. Due schede di poesia friulana

L’articolo esamina le prime raccolte poetiche in friulano di Amedeo Giacomini e Ida Vallerugo, allo scopo di verificare se il terremoto in Friuli del 1976 abbia influito, e in che modo, sulla poesia friulana. Il terremoto e la ricostruzione segnano la fine della società contadina, e ciò determina un rinnovamento nella poesia neodialettale friulana: l’articolo dimostra come i due poeti reagiscano diversamente di fronte all’evento naturale del 1976.

After 1976. Two notes on Friulian poetry

The essay investigates the first Friulian collections by the poets Amedeo Giacomini and Ida Vallerugo in order to establish whether and how the earthquake of 1976 affected the Friulian poetry. The earthquake and subsequent rebuilding meant in fact the end of the peasant society, which determined major transformations in the Friulian poetry in dialect: the essay shows indeed how differently the two poets react to the events of 1976.

Keywords

Poesia; terremoto; Friuli