Artiste con la valigia. Giacinta Pezzana tra Buenos Aires e Montevideo (1909-1914)

Irina Bajini (Università di Milano)

Abstract

Artiste con la valigia. Giacinta Pezzana tra Buenos Aires e Montevideo (1909-1914)

Partendo da una precedente ricerca sulla presenza e la ricezione della letteratura e della musica italiana in Argentina tra la fine dell’Ottocento e la conclusione della Prima guerra mondiale, si focalizza l’attenzione su una particolare forma di emigrazione femminile, quella di artiste, anche di chiara fama, costrette a intraprendere già in età avanzata estenuanti tournée in America Latina per fronteggiare le loro difficoltà economiche. Una di esse fu Giacinta Pezzana, che nel 1910 si trovò a celebrare le proprie nozze d’oro col teatro non nell’amata Italia ma a Buenos Aires, e a Montevideo aprì un’accademia imparando a recitare in spagnolo. Grazie alle sue lettere – raccolte con grande perizia da Laura Mariani – possiamo ricostruire la sofferta e intensa relazione dell’artista sia con il Río de la Plata sia con il proprio Paese.

Artists with a Suitcase. Giacinta Pezzana between Buenos Aires and Montevideo (1909-1914)

The paper is dedicated to an atypical migrant of the beginning of the 20th century, Giacinta Pezzana, who had to undertake several travelling shows in Latin America for economic reasons. Thanks to her letters we can recreate her tormented and intense relation both with Río de la Plata and her motherland.

DOI: 10.1400/197557

Keywords

Argentina; centenario; teatro; emigrazione italiana

Views: 1487

Download PDF

Downloads: 1626